sabato 3 giugno 2017

ex papa

http://ilsudconsalvini.info/otto-anni-papa-ratzinger-disse-la-verita-sullislam-fu-linciato-ora-si-scopre-ragione/?utm_sq=fehou7l1hm&utm_source=Facebook&utm_medium=social&utm_campaign=Il+Sud+con+Salvini&utm_content=SCS+Post

L'unico papa vero e santo lo hanno fatto fuori...era papa Luciani ,quando parlava toccava il cuore.Karonte
ps: non ce ne saranno altri come lui

 Risultati immagini per papa luciani immagini

Seghe islamiche

SI MASTURBA DAVANTI ALLA PASSEGGERA DEL BUS E LE SPORCA GLI ABITI: EGIZIANO LASCIATO LIBERO PERCHÈ SENZA PRECEDENTI…

Sta succedendo in questo momento in Italia


Sta succedendo in questo momento in Italia e ci stanno nascondendo tutto. Guardate e diffondete subito!
admin giugno 3, 2017 CURIOSITA' Nessun commento







LO STATO chiede di aumentare l’età delle pensioni perché in EUROPA tutti lo fanno.

NOI CHIEDIAMO IN CAMBIO: di arrestare tutti i politici corrotti, di allontanare dai pubblici uffici tutti quelli condannati in via definitiva o che patteggiano perché in EUROPA tutti lo fanno, o si dimettono da soli per evitare figure imbarazzanti.

NOI CHIEDIAMO: di dimezzare il numero di parlamentari perché in EUROPA nessun paese ha così tanti politici!

NOI CHIEDIAMO: di diminuire in modo drastico gli stipendi e i privilegi a parlamentari e senatori, perché in EUROPA nessuno guadagna come loro.

NOI CHIEDIAMO: di poter esercitare il “mestiere” di politico al massimo per 2 legislature come in EUROPA fanno tutti!

NOI CHIEDIAMO: di mettere un tetto massimo all´importo delle pensioni erogate dallo Stato (anche retroattive), max 5.000,00 Euro al mese di chiunque, politici e non, poiché in EUROPA nessuno percepisce 15/20 mila oppure 93.256,00 euro al mese di pensione, come avviene in ITALIA per gli ex dirigenti di Stato. Il 10% del costo delle pensioni italiane appartiene a questi soggetti.

NOI CHIEDIAMO: di far pagare farmaci, visite specialistiche e cure mediche ai familiari dei politici poiché in EUROPA nessun familiare dei politici ne usufruisce come avviene invece in ITALIA dove con la scusa dell’immagine vengono addirittura messi a carico dello stato anche gli interventi di chirurgia estetica, cure balneotermali ed elioterapiche dei familiari dei nostri politici!

CARI MINISTRI: avete votato unanimemente l’aumento del 300% dei vostri rimborsi spese, portandoli a 150.000,00 Euro annui oltre ai 19.600,00 Euro di stipendio mensile che vi paghiamo. – non ci paragonate alla GERMANIA dove non si pagano le autostrade, i libri di testo per le scuole sono a carico dello Stato fino al 18° anno d’età, il 90% degli asili e dei nidi sono aziendali e gratuiti e non vengono chiesti 400/450 Euro come gli asili statali italiani!

IN FRANCIA: le donne possono evitare di andare a lavorare part time per racimolare qualche soldo indispensabile in famiglia e percepiscono dallo Stato un assegno di 500,00 Euro al mese come casalinghe più altri bonus in base al numero di figli.

IN FRANCIA: non si pagano le accise sui carburanti delle campagne napoleoniche, mentre per noi la pressione fiscale su ogni litro è del 75% e paghiamo ancora per la guerra d’Abissinia!

IN INGHILTERRA: il capo della polizia di Scotland Yard guadagna la metà rispetto ad un questore italiano. – loro non fanno parte della UE e non versano tributi a fondo perduto per mantenere i nostri politici.

IN BELGIO: tutte le visite mediche e le ecografie delle gestanti sono a carico dello Stato oltre al sussidio di disoccupazione di 900,00 Euro fino a quando si riesce a trovare lavoro.

IN SVEZIA: lo Stato regala ad ogni pensionato una bicicletta o l’esenzione del biglietto di trasporto al fine di raggiungere a costo zero i centri commerciali.

NOI CHIEDIAMO A VOI POLITICI: che la smettiate di offendere la nostra intelligenza. Il popolo italiano chiude 1 occhio, a volte 2, un orecchio e pure l’altro, ma la corda che state tirando da troppo tempo si sta spezzando. Chi semina vento, raccoglie … tempesta!

SE APPROVI, PUBBLICA E DIFFONDI QUESTO MESSAGGIO E CHIEDI AD ALTRI DI FARLO!!!

11.500 euro al mese


Home
POLITICA
Lo stipendio della Finocchiaro è sconcertante!!! Leggi l’articolo per vedere a quanto si aggira il suo mensile!!!
Lo stipendio della Finocchiaro è sconcertante!!! Leggi l’articolo per vedere a quanto si aggira il suo mensile!!!
admin giugno 3, 2017 POLITICA Nessun commento







La Finocchiaro, senatrice da 29 anni, è una delle parlamentari più vecchie della storia.

Nel 96 era già ministro per le Pari Opportunità con Romano Prodi.

Adesso è tornata a Palazzo Chigi con delega ai rapporti con il Parlamento, successore di Maria Elena Boschi.

Secondo quando riporta il sito affaritaliani.it lo stato ha versato nelle tasche della Finocchiaro una cifra pari a circa 4 milioni di euro, cioè 140 mila euro l’anno.

Con un mensile di 11.500 euro al mese da circa 29 anni.°°

E la cosa più sconcertante è che è ancora lì da 29 anni, alla faccia di chi vuole imporre un limite a due o tre mandati!!!

fonte http://adessobasta.org/

CORTE DEI CONTI?

LA CONDANNA DELLA CORTE DEI CONTI? RENZI L’HA ANNULLATA CON UNA LEGGE TUTTA PER SE’! NESSUNO TI RACCONTA L’ULTIMA NEFANDEZZA DI QUESTO LADRO PARASSITA! LEGGI COSA HA FATTO

SI E’ PAPPATO DA SOLO 121 MILIONI DEI TERREMOTATI

VEDI QUESTO UOMO? SI E’ PAPPATO DA SOLO 121 MILIONI DEI TERREMOTATI DEL CENTRO ITALIA: NON LO CONOSCI? ECCO CHI E’

11 Settembre

Condividete prima che lo censurino!!Putin: 11 settembre organizzato dagli USA, eccovi le prove… (VIDEO SHOCK)


Da quando è avvenuto il famoso attento alle torri gemelle sono tantissime le tesi complottistiche che si sono fatte avanti, prendendo sempre più piede. In tantissimi credono che ci sia qualcun altro dietro l’attentato, guardate il video.
L’attacco alle torri gemelle secondo molte persone è stato pianificato dal governo degli stati uniti, in modo tale che l’attacco contro l’america sarebbe sembrata un’aggressione effettuata da organizzazioni terroristiche. Le prove fornite sarebbero molto convincenti, tanto da smontare la versione ufficiale. Quali prove? Quelle che sarebbero state pubblicate a mosca, controfirmate da vladimir putin.
Ultima mossa per cercare di fermare la macchina della guerra che sta assediando I non alleati allo strapotere, tenendo sotto ricatto anche I paesi del petrolio e la stessa europa.

Annunaki


tesla e ighina


video

https://www.youtube.com/watch?v=MpRUjDQXR9o&t=3538s

link

http://mestre.veneziatoday.it/rissa-via-aleardi-video.html

i link di Vittorio

http://ilnuovomondodanielereale.blogspot.it/2017/06/croazia-la-polizia-getta-scudi-e.html

http://ilnuovomondodanielereale.blogspot.it/2017/06/le-3-domande-proibite-da-non-fare.html

http://www.oltrelalinea.news/2017/06/02/sulla-filantropia-e-sullerrore-di-fondo-nel-concetto-dellaiutare-laltro/


venerdì 2 giugno 2017

LINK

http://www.centroufologicomediterraneo.it/wp/misteri/cerchi-nel-grano/


http://www.royaldevice.com/VIDEO%20UT/La%20PRIMA%20VERA%20FOTO%20del%20SECONDO%20SOLE%20Nibiru%20Pianeta%20X%20gennaio.mp4

IGHINA


ELENCO ITALIANI CHE SI RECHERANNO AL PROSSIMO MEETING DEL BILDERBERG


ELENCO ITALIANI CHE SI RECHERANNO AL PROSSIMO MEETING DEL BILDERBERG PER PRENDERE GLI ORDINI DAI ROTHSCHILD
Scritto il giugno 2, 2017 by lamiaparteintollerante

Sharing is caring!

Dal 1 al 4 giugno si terra’ il meeting del Bilderberg a Chantilly, Virginia NEGLI STATI UNITI D’America.


Ufficialmente i Temi Che verranno Trattati Saranno i following:

– Relazione sull’amministrazione Trump
– Le relazioni con la clientela transatlantiche: Opzioni e Scenari.
– La difesa collettiva dell’Alleanza atlantica.
– La Gestione Dell’Unione Europea.
– puo Essere frenata la Globalizzazione?
– Il lavoro, il Reddito e le aspettative irraggiungibili.
– La guerra delle informazioni Per.
– Perché cresce il populismo?
– La Russia e l’ordine internazionale.
– Il Medio Oriente.
– La proliferazione del nucleare.
– Cina.
– Notizia.

Gli italiani Che parteciperanno Sono:
-John Elkann (parente dei Rothschild)
-Fabiola Gianotti
-Sandro Gozi
-Lilli Gruber
-Maurizio Molinari
-Beppe Servegnini

Elenco completo:
PRESIDENTE
Castries, Henri de (FRA), ex presidente e amministratore delegato, AXA; Presidente dell’Institut Montaigne
PARTECIPANTI
Achleitner, Paul M. (DEU), Presidente del Consiglio di Sorveglianza, Deutsche Bank AG



Adonis, Andrew (GBR), Sedia, Commissione Nazionale Infrastrutture
Agius, Marcus (GBR), Presidente, PA Consulting Group
Akyol, Mustafa (TUR), Senior Visiting Fellow, Freedom Project al Wellesley College
Alstadheim, Kjetil B. (NOR), redattore politico, Dagens Næringsliv
Altman, Roger C. (USA), fondatore e Presidente Vicario, Evercore
Arnaut, José Luis (PRT), Managing Partner, CMS Rui Pena & Arnaut
Barroso, José M. Durão (PRT), Presidente, Goldman Sachs International
Bate Oliver (DEU), CEO, Allianz SE
Baumann, Werner (DEU), Presidente, Bayer AG
Baverez, Nicolas (FRA), Partner, Gibson, Dunn & Crutcher
Benko, René (AUT), fondatore e presidente del consiglio consultivo, SIGNA Holding GmbH
Berner, Anne-Catherine (FIN), Ministro dei Trasporti e delle comunicazioni
Botín, Ana P. (ESP), presidente esecutivo, Banco Santander
Brandtzæg, Svein Richard (NOR), Presidente e CEO, Norsk Hydro ASA
Brennan, John O. (USA), Senior Advisor, Kissinger Associates Inc.
Bsirske, Frank (DEU), Presidente, United Services Union
Buberl, Thomas (FRA), CEO, AXA
Bunn, M. Elaine (USA), ex vice segretario alla Difesa
Burns, William J. (USA), presidente, Carnegie Endowment for International Peace
Cakiroglu, Levent (TUR), CEO, Koç Holding AS
Camlibel, Cansu (TUR), Washington DC capo dell’ufficio, Hürriyet giornali
Cebrián, Juan Luis (ESP), presidente esecutivo, Prisa e El País
Clemet, Kristin (NOR), CEO, Civita
Cohen, David S. (USA), ex vice direttore, CIA
Collison, Patrick (USA), CEO, Stripe
Cotton, Tom (USA), il senatore
Cui, Tiankai (CHN), ambasciatore negli Stati Uniti
Döpfner, Mathias (DEU), amministratore delegato, Axel Springer
Elkann, John (ITA), Presidente, Fiat Chrysler Automobiles
Enders, Thomas (DEU), CEO, Airbus SE
Federspiel, Ulrik (DNK), Executive Group, Haldor Topsøe Holding A / S
Ferguson, Jr., Roger W. (USA), Presidente e CEO, TIAA
Ferguson, Niall (USA), Senior Fellow, Hoover Institution, Stanford University
Gianotti, Fabiola (ITA), il direttore generale, il CERN
Gozi, Sandro (ITA), segretario di Stato per gli affari europei
Graham, Lindsey (USA), il senatore
Greenberg, Evan G. (USA), Presidente e Amministratore Delegato, Gruppo Chubb
Griffin, Kenneth (USA), fondatore e CEO, Citadel Investment Group, LLC
Gruber, Lilli (ITA), Editor-in-Chief and Anchor “Otto e mezzo”, La7 TV
Guindos, Luis de (ESP), Ministro dell’Economia, dell’Industria e Competitività
Haines, Avril D. (USA), ex Vice Consigliere per la Sicurezza Nazionale
Halberstadt, Victor (NLD), Professore di Economia, Università di Leiden
Hamers, Ralph (NLD), Presidente del Gruppo ING
Hedegaard, Connie (DNK), Sedia, KR Fondazione
Hennis-Plasschaert, Jeanine (NLD), il ministro della Difesa, Paesi Bassi
Hobson, Mellody (USA), Presidente, Ariel Investments LLC
Hoffman, Reid (USA), Co-fondatore, LinkedIn e Partner, Greylock
Houghton, Nicholas (GBR), ex capo della Difesa
Ischinger, Wolfgang (INT), Presidente, Conferenza sulla sicurezza di Monaco di Baviera
Jacobs, Kenneth M. (USA), Presidente e Amministratore Delegato, Lazard
Johnson, James A. (USA), presidente, Johnson Capital Partners
Jordan, Jr., Vernon E. (USA), Senior Director Managing, Lazard Frères & Co. LLC
Karp, Alex (USA), CEO, Palantir Technologies
Kengeter, Carsten (DEU), CEO, Deutsche Börse AG
Kissinger, Henry A. (USA), Presidente, Kissinger Associates Inc.
Klatten, Susanne (DEU), Managing Director, SKion GmbH
Kleinfeld, Klaus (USA), ex presidente e amministratore delegato, Arconic
Nodo, Klaas HW (NLD), il presidente, De Nederlandsche Bank
Koç, Ömer M. (TUR), Presidente, Koç Holding AS
Kotkin, Stephen (USA), professore di Storia e Affari Internazionali, Princeton University
Kravis, Henry R. (USA), Co-Presidente e Co-CEO, KKR
Kravis, Marie-Josée (USA), Senior Fellow, Hudson Institute
Kudelski, André (CHE), Presidente e Amministratore Delegato, Gruppo Kudelski
Lagarde, Christine (INT), Managing Director, Fondo Monetario Internazionale
Lenglet, François (FRA), capo Economia Commentatore, France 2
Leysen, Thomas (BEL), Presidente del Gruppo KBC
Liddell, Christopher (USA), Assistente del Presidente e direttore delle iniziative strategiche
Lööf, Annie (SWE), partito leader, partito di centro
Mathews, Jessica T. (USA), Distinguished Fellow, Carnegie Endowment for International Peace
McAuliffe, Terence (USA), governatore della Virginia
McKay, David I. (CAN), Presidente e CEO, Royal Bank of Canada
McMaster, HR (USA), per la sicurezza nazionale
Mexia, António Luís Guerra Nunes (PRT), il presidente, Eurelectric e CEO, EDP Energias de Portugal
Micklethwait, John (INT), Editor-in-Chief, Bloomberg LP
Minton Beddoes, Zanny (INT), Editor-in-Chief, The Economist
Molinari, Maurizio (ITA), Editor-in-Chief, La Stampa
Principato di Monaco, Lisa (USA), Ex Homeland Security Officer
Morneau, Bill (CAN), Ministro delle Finanze
Mundie, Craig J. (USA), Presidente, Mundie & Associates
Murtagh, Gene M. (IRL), CEO, Kingspan Group plc
Paesi Bassi, SM il Re del (NLD)
Noonan, Peggy (USA), autore e giornalista, il Wall Street Journal
O’Leary, Michael (IRL), CEO, Ryanair DAC
Osborne, George (GBR), Editor, London Evening Standard
Papahelas, Alexis (GRC), Editore-capo, Kathimerini giornali
Papalexopoulos, Dimitri (GRC), CEO, Titan Cement Co.
Petraeus, David H. (USA), Presidente, KKR Global Institute
Pind, Søren (DNK), Ministro dell’istruzione superiore e della Scienza
Puga, Benoît (FRA), Gran Cancelliere della Legione d’Onore e Cancelliere dell’Ordine Nazionale del Merito
Rachman, Gideon (GBR), capo degli affari esteri Commentatore, il Financial Times
Reisman, Heather M. (CAN), sedia e CEO di Indigo Books & Music Inc.
Rivera Díaz, Albert (ESP), Presidente, Partito Ciudadanos
Rosen, Johanna (SWE), Professore di Fisica della Materia, Università di Linköping
Ross, Wilbur L. (USA), Segretario del Commercio
Rubenstein, David M. (USA), Co-fondatore e co-CEO, The Carlyle Group
Rubin, Robert E. (USA), Co-Presidente, Council on Foreign Relations e l’ex segretario al Tesoro
Ruoff, Susanne (CHE), CEO, la Posta
Rutten, Gwendolyn (BEL), Sedia, aperta VLD
Sabia, Michael (CAN), CEO, Caisse de dépôt et placement du Québec
Sawers, John (GBR), Presidente e Partner, Macro Partner Advisory
Schadlow, Nadia (USA), il Vice Assistente del Presidente, Consiglio di Sicurezza Nazionale
Schmidt, Eric E. (USA), presidente esecutivo, Alfabeto Inc.
Schneider-Ammann, Johann N. (CHE), consigliere federale, Confederazione Svizzera
Scholten, Rudolf (AUT), presidente, Bruno Kreisky forum di dialogo internazionale
Severgnini, Beppe (ITA), Editor-in-Chief, 7-Corriere della Sera
Sikorski, Radoslaw (POL), Senior Fellow, Università di Harvard
Slat, Boyan (NLD), CEO e fondatore, The Ocean Cleanup
Spahn, Jens (DEU), Sottosegretario di Stato parlamentare e del Ministero federale delle finanze
Stephenson, Randall L. (USA), Presidente e AD, AT & T
Stern, Andrew (USA), Presidente emerito, SEIU e Senior Fellow, progetto di sicurezza economica
Stoltenberg, Jens (INT), Segretario Generale, NATO
Summers, Lawrence H. (USA), Charles W. Eliot professore universitario, Università di Harvard
Tertrais, Bruno (FRA), Vice Direttore, Fondation pour la recherche stratégique
Thiel, Peter (USA), presidente, Thiel Capitale
Topsøe, Jakob Haldor (DNK), Presidente, Haldor Topsøe Holding A / S
Ulgen, Sinan (TUR), fondatore e Partner, Economia Istanbul
Vance, JD (USA), autore e Partner, Mithril
Wahlroos, Björn (FIN), Presidente del Gruppo Sampo, Nordea Bank, UPM-Kymmene Corporation
Wallenberg, Marcus (SWE), Presidente, Skandinaviska Enskilda Banken AB
Walter, Amy (USA), Editor, il Cook Political Report
Weston, Galen G. (CAN), CEO e presidente esecutivo, Loblaw Aziende Ltd e George Weston Aziende
Bianco, Sharon (GBR), Amministratore Delegato, Ofcom
Wieseltier, Leon (USA), Isaiah Berlin Senior Fellow in cultura e politica, la Brookings Institution
Wolf, Martin H. (INT), capo Economia Commentatore, Financial Times
Wolfensohn, James D. (USA), presidente e amministratore delegato, Wolfensohn & Company
Wunsch, Pierre (BEL), Vice-Governatore, Banca Nazionale del Belgio
Zeiler, Gerhard (AUT), presidente, Turner Internazionale
Zients, Jeffrey D. (USA), ex direttore, Consiglio Economico Nazionale
Zoellick, Robert B. (USA), presidente non esecutivo, AllianceBernstein LP
tramite -Vittorio

Link

http://notiziarioonline360.com/2017/06/01/matteo-renzi-mi-denunciato-lo-sfogo-un-cittadino-vi-chiedo-diffondere-video/

Non vorrete credere a questo video YouTube ma …

TRAMITE VITTORIO.

MENTRE GLI ITALIANI FESTEGGIANO QUESTA REPUBBLICHINA DELLE BANANE ! NIBIRU INVECE AVANZA E CI SPACCHERà IL CULO A TUTTI QUANTI,,,QUASI TUTTI POICHE' CHI HA PROVEDUTO ! FORSE HA UNA SHANCE IN PIU' Karonte

REPUBBLICA DELLE BANANE

Risultati immagini per italia repubblica delle bananeRisultati immagini per italia repubblica delle bananeOGGI SI FESTEGGIA LA VERA REPUBBLICA DELLE BANANE,,SI:PERCHÉ I NEGRI CI SONO GIÀ A MILIONI ,E PER I BANANETI NON CI SONO PROBLEMI ;IN SUD ITALIA NE STANNO PIANTANDO CENTINAIA DI ETTARI. .KaronteFesta della Repubblica Italianahttps://milocca.wordpress.com/2010/12/09/napolitano-promulga-legge-salva-presidi/
 Risultati immagini per italia repubblica delle bananeRisultati immagini per italia repubblica delle bananeRisultati immagini per italia repubblica delle bananeRisultati immagini per italia repubblica delle bananeRisultati immagini per italia repubblica delle bananeRisultati immagini per italia repubblica delle banane
 Risultati immagini per italia repubblica delle bananeRisultati immagini per italia repubblica delle bananeRisultati immagini per italia repubblica delle bananeRisultati immagini per PIANTAGIONI delle banane IN ITALIAhttp://www.lepiantedafrutto.it/frutti-esotici/coltivare-banane/

https://associazioneeuropalibera.wordpress.com/2017/03/17/1031-vedo-neri-ovunque-quanti-sono-in-italia-gli-stranieri/

Renzi :il peggio del peggio!!

GIAMPAOLO PANSA: VI SPIEGO CHI E’ REALMENTE MATTEO RENZI- NE’ DI DESTRA, NE’DI SINISTRA: E’ SEMPLICEMENTE UNA CAROGNA

80 negri maschi x le suore?vero,o bufala

Le monache di monza: arrivano 80 maschi africani in convento
 
 
 
Il convento delle Stimmatine di Avellino ospiterà molto presto 80 profughi. Nel complesso di via Francesco Tedesco si lavora per allestire il centro di accoglienza…
voxnews.info

giovedì 1 giugno 2017

Nibiru


Sopravvivenze 2017


Un Papa Nero

Si abbiamo un papa nero !! ma no di pelle .....ma di ordine e Anima.Karonte



Balasso


Mek

L'amico Mek è riuscito in quello che io  non sono riuscito a fare _ Bravo Mek ,l'unica cosa da fare per via dei tsunami è quella ..visto  l'altezza di procurarti dei gommoni o zattere,,per poi spostarti più in alto.Bravo!!!!
******************************************************************************
Mek:Ti scrivo per dirti che hai ragione su quanto fare in attesa dei tempi duri e dolorosi che ci aspettano. In merito a questo ti racconto quanto fatto da me.
Per prima cosa molti anni fa ha acquistato un pezzetto di terreno in collina qui nelle Marche. Questo pezzo di terra di circa 4000 metri quadrati si trova a 150/200 mt. di altezza e a 10/12 km di distanza dalla costa Adriatica. In effetti l’altezza e la distanza dal mare non sono tanti e forse non sufficienti ad un eventuale tzunami o all’innalzamento dei mari in generale ma considerando molti altri fattori credo possa andar bene. Su tale terreno ho fatto una recinzione con tanto di cancello. Vi ho costruito delle casette di legno adibite a ricovero,cucina,bagno,ripostiglio,officina.Vi è un piccolo orto,una parte recintata per i miei cani,un piccolo allevamento di anatre ed oche.C’è anche un deposito esterno di legname (circa 25/30 quintali di legna). Ho piantato piante da frutto che già fruttificano. Un’altra parte del terreno è stata lasciata a prato ed un’altra parte è incolta per le erbe selvatiche.
Ho una piccola piscina ( 8 x 4 metri) che porta circa 32000 litri di acqua depurata e clorata e due serbatoi in resina di circa 250 litri ognuno che si riempiono come piove,anche questi clorati per evitare alghe e insetti. C’è anche un piccolo pozzo con poca acqua però.
Premesso questo passo direttamente alle altre cose fatte.
  1. 2 generatori da 1 e 1,5 kw con 4 taniche di benzina da 25 litri per un autonomia discontinua di circa 1 – 1,5 mesi.
  2. 3 tende da 3 – 4 posti ognuna, pronte per essere utilizzate con 6 sacchi a pelo e 4 brandine per dormire.
  3. Coperte di stoffa e termiche (circa 15),cuscini,asciugamani,teli e mantelli impermeabili.
  4. Armadio pieno di indumenti pesanti (giacche a vento,piumini,montoni,ecc.) vecchi ma comodi con cappelli,sciarpe,guanti,ecc.
  5. Medicinali di tutti i tipi e cassette di pronto soccorso,disinfettanti, mascherine,ghiaccio istantaneo,bende,cerotti,siringhe,bisturi,ecc.
  6. 4 bombolotti di gas per cucinare e scaldare di cui uno sempre in uso (autonomia 4 mesi) più fornelli da campo con scorta di bombolette di gas
  7. Corde,cavi di acciaio,morsetti per ogni evenienza.
  8. Due batterie auto per alimentare radio,computer,ecc.
  9. Attrezzi di ogni tipo (pale,asce,macete,coltelli,zappe,ecc.)
  10. 4 fucili regolarmente denunciati con cartucce e pallottole a volontà.
  11. 2 taniche di nafta da 50 litri per le auto.
  12. Maschere antigas (6) con filtri (pochi)!
  13. Magazzino di alimentari a lunga e lunghissima scadenza con scorta notevole di pane secco in ceste chiuse ed arieggiate (donato da amici fornai)
  14. Bussole,rilevatori di radioattività-campi eletromagnetici e correnti elettrostatiche.
  15. Accendini a gas (50/60) fiammiferi,e a pietra focaia.
E’ già tutto pronto. Considera che per fare tutto questo ci ho messo 5/6 anni !
Il tutto lo chiamo PIANO A ed è immediatamente pronto. Il PIANO B è quello che ho preparato nel maledetto caso che il primo non funzioni o non sia sicuro ed è quello di partire per un altro posto in alta montagna (circa 1100 metri) dove c’è acqua e riparo. Posto già visitato e sperimentato. Sempre che facciamo in tempo ad arrivarci……ma questo si vedrà.
Mi sono organizzato per essere circa in 20 e tutti sono informati dei fatti….anche se quasi tutti sono dubbiosi e ci ridono sopra.
L’importante è essere pronti,qualunque cosa accada…..poi se non succede niente o al limite ci saranno poche conseguenze….tutto di guadagnato.
P.s. comunque tutti i preparativi e le cose che ho sopra elencato , se non succede nulla ,rimangono dove sono, non si rovineranno di certo e potrebbero sempre far comodo.
Se puoi pubblicare questo mio messaggio sul tuo blog te ne sono grato. MEK.
Ti scrivo per dirti che hai ragione su quanto fare in attesa dei tempi duri e dolorosi che ci aspettano. In merito a questo ti racconto quanto fatto da me.
Per prima cosa molti anni fa ha acquistato un pezzetto di terreno in collina qui nelle Marche. Questo pezzo di terra di circa 4000 metri quadrati si trova a 150/200 mt. di altezza e a 10/12 km di distanza dalla costa Adriatica. In effetti l’altezza e la distanza dal mare non sono tanti e forse non sufficienti ad un eventuale tzunami o all’innalzamento dei mari in generale ma considerando molti altri fattori credo possa andar bene. Su tale terreno ho fatto una recinzione con tanto di cancello. Vi ho costruito delle casette di legno adibite a ricovero,cucina,bagno,ripostiglio,officina.Vi è un piccolo orto,una parte recintata per i miei cani,un piccolo allevamento di anatre ed oche.C’è anche un deposito esterno di legname (circa 25/30 quintali di legna). Ho piantato piante da frutto che già fruttificano. Un’altra parte del terreno è stata lasciata a prato ed un’altra parte è incolta per le erbe selvatiche.
Ho una piccola piscina ( 8 x 4 metri) che porta circa 32000 litri di acqua depurata e clorata e due serbatoi in resina di circa 250 litri ognuno che si riempiono come piove,anche questi clorati per evitare alghe e insetti. C’è anche un piccolo pozzo con poca acqua però.
Premesso questo passo direttamente alle altre cose fatte.
  1. 2 generatori da 1 e 1,5 kw con 4 taniche di benzina da 25 litri per un autonomia discontinua di circa 1 – 1,5 mesi.
  2. 3 tende da 3 – 4 posti ognuna, pronte per essere utilizzate con 6 sacchi a pelo e 4 brandine per dormire.
  3. Coperte di stoffa e termiche (circa 15),cuscini,asciugamani,teli e mantelli impermeabili.
  4. Armadio pieno di indumenti pesanti (giacche a vento,piumini,montoni,ecc.) vecchi ma comodi con cappelli,sciarpe,guanti,ecc.
  5. Medicinali di tutti i tipi e cassette di pronto soccorso,disinfettanti, mascherine,ghiaccio istantaneo,bende,cerotti,siringhe,bisturi,ecc.
  6. 4 bombolotti di gas per cucinare e scaldare di cui uno sempre in uso (autonomia 4 mesi) più fornelli da campo con scorta di bombolette di gas
  7. Corde,cavi di acciaio,morsetti per ogni evenienza.
  8. Due batterie auto per alimentare radio,computer,ecc.
  9. Attrezzi di ogni tipo (pale,asce,macete,coltelli,zappe,ecc.)
  10. 4 fucili regolarmente denunciati con cartucce e pallottole a volontà.
  11. 2 taniche di nafta da 50 litri per le auto.
  12. Maschere antigas (6) con filtri (pochi)!
  13. Magazzino di alimentari a lunga e lunghissima scadenza con scorta notevole di pane secco in ceste chiuse ed arieggiate (donato da amici fornai)
  14. Bussole,rilevatori di radioattività-campi eletromagnetici e correnti elettrostatiche.
  15. Accendini a gas (50/60) fiammiferi,e a pietra focaia.
E’ già tutto pronto. Considera che per fare tutto questo ci ho messo 5/6 anni !
Il tutto lo chiamo PIANO A ed è immediatamente pronto. Il PIANO B è quello che ho preparato nel maledetto caso che il primo non funzioni o non sia sicuro ed è quello di partire per un altro posto in alta montagna (circa 1100 metri) dove c’è acqua e riparo. Posto già visitato e sperimentato. Sempre che facciamo in tempo ad arrivarci……ma questo si vedrà.
Mi sono organizzato per essere circa in 20 e tutti sono informati dei fatti….anche se quasi tutti sono dubbiosi e ci ridono sopra.
L’importante è essere pronti,qualunque cosa accada…..poi se non succede niente o al limite ci saranno poche conseguenze….tutto di guadagnato.
P.s. comunque tutti i preparativi e le cose che ho sopra elencato , se non succede nulla ,rimangono dove sono, non si rovineranno di certo e potrebbero sempre far comodo.
Se puoi pubblicare questo mio messaggio sul tuo blog te ne sono grato. MEK.